ALIMENTAZIONE: Unc organizza il primo corso di formazione dedicato alla prevenzione degli sprechi alimentari

1 commento  |  pdf

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Nell’ambito del Progetto Life-Food. Waste. StandUp, il 28 aprile  all’hotel Holiday Inn di Roma, formazionper operatori di Info Point Unc per sensibilizzare i consumatori sugli sprechi alimentari

Roma, 27 aprile 2017 –  Con lo scopo di interessare, informare e consigliare i consumatori, le imprese  agroalimentari e le imprese  della distribuzione, sul tema degli sprechi alimentari,l’Unione Nazionale Consumatori, nell’ambito del progetto Life-Food.Waste.StandUp, organizza il 28 aprile all’Hotel Holiday Inn di Roma, il primo corso di formazione per operatori di Info Point Unc che quindi saranno in grado di fornire adeguate e utili informazioni anti-spreco. 

Il progetto  è  realizzato in partenariato con  Federalimentare, Federdistribuzione e Fondazione Banco Alimentare Onlus e Co-finanziato dalla Commissione Europea.

Gli  Info Point saranno attivati in 59 città italiane in 15 regioni diverse per poter garantire la massima copertura su tutto il territorio nazionale con l’obiettivo  di aumentare la conoscenza e la consapevolezza in materia di prevenzione allo spreco.

Secondo dati della Fao, nel mondo vengono sprecate 1,3 mld tons di cibo ogni anno  e, in particolate in Italia, ogni anno vengono buttati via alimenti per un valore di circa 12,6 mld di euro. La produzione degli alimenti annualmente sprecati nel bel Paese equivale a 24,5 mln di ton. di carbonio inutilmente sprigionate in atmosfera. Gli sprechi a livello domestico sono i più rilevanti, corrispondono, infatti, a circa il 42% del totale e ammontano a circa 76 kg pro capite/anno, di cui il 60% potrebbe essere evitato. Invece, gli sprechi relativi ai processi di produzione/trasformazione degli alimenti, corrispondono a circa il 39% mentre gli sprechi nella ristorazione sono vicini al 14%.

“Il corso di formazione e i futuri info point saranno di fondamentale importanza per una adeguata campagna di prevenzione e sensibilizzazione sul tema degli sprechi -spiega Massimiliano Dona, Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori- per questo abbiamo aderito con slancio al progetto Life Food Waste Stand Up, con la ferma convinzione dell’urgenza di contestualizzare presso la cittadinanza nuovi comportamenti nel rapporto con il cibo anche per aiutare le fasce più deboli e bisognose.”

Scarica il programma

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Federico

Bello. Per caso pensate di farlo anche a Milano?

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori