ANTITRUST: aperto precedimento verso Facebook dopo nostra segnalazione

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Una vittoria dell’Unc, unica a chiedere di accertare se la pratica commerciale adottata da Facebook fosse scorretta. Ora si faccia chiarezza su uso dei dati personali.

Roma, 6 aprile 2014 – L’Antitrust, grazie all’esposto dell’Unione Nazionale Consumatori, ha aperto un’istruttoria su Facebook e sull’uso dei dati personali da parte del colosso dei social media.

“Una nostra vittoria! Fin dall’inizio siamo stati gli unici a chiedere di accertare se la pratica commerciale adottata da Facebook di consentire ai fornitori di servizi sulla piattaforma di accedere ai dati degli utenti iscritti fosse scorretta ai sensi del Codice del Consumo” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Non si comprendeva, infatti, se l’utente godeva del diritto di prestare o negare il consenso all’accesso ai dati personali da parte di soggetti terzi diversi da Facebook, se i dati dell’utente potevano essere utilizzati da sviluppatori di app per fini diversi da quelli inerenti all’utilizzo delle app, quali erano le informazioni cui i terzi potevano accedere senza il consenso espresso degli utenti. Ora l’Antitrust farà finalmente chiarezza” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online