ANTITRUST: denunciata Amazon Prime per la “prova” gratuita

36 commenti  |   stampa  |  pdf

Unc denuncia Amazon per la pubblicità del nuovo servizio Prime: accettando la prova di un mese si attiva un abbonamento annuale.

Roma, 23 novembre 2015 – “Nel servizio Amazon Prime dopo il primo mese di prova scatta automaticamente l’abbonamento: non ci sembra corretto nei confronti dei consumatori!”. E’ quanto dichiara Emanuela Dona, legale dell’Unione Nazionale Consumatori, annunciando la denuncia all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per Amazon.

Negli ultimi giorni, infatti, l’azienda di commercio elettronico sta promuovendo con spot televisivi e sul sito internet, il servizio Amazon Prime, spiegando le opportunità del servizio offerto con un forte incentivo rivolto ai consumatori a sperimentarlo: “perché non provarci? Provalo gratis per 30 giorni”. Solo in caratteri microscopici (e comunque visualizzati con una tempistica tale da renderli illeggibili), si spiega: “Dopo i primi 30 giorni, l’iscrizione prosegue automaticamente a pagamento per EUR 19,99 l’anno”.

“Non si può porre a carico del consumatore l’onere di disattivare l’iscrizione onde evitare il pagamento”, commenta l’avvocato Emanuela Dona, che aggiunge: “la visione dello spot induce i consumatori ad attivare il servizio credendo che si tratti di una semplice prova, invece si ritroverà con un’attivazione automatica! Ci auguriamo che l’Antitrust intervenga tempestivamente, valutando la legittimità di questa pratica, anche perché sono molte le aziende che ultimamente stanno utilizzando questo meccanismo di opt-out per le nuove promozioni, che poi mutano in un servizio a pagamento”.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Christian

e una truffa ho ordinato be 4 pacchi tutti in ritardo poi ti dicono che dipende dalla data di consegna una truffa totale de denunciare assolutamente lo staccato in un mese e poi non ri rimborsano come per i pacchi se uno non e sodisfatto dovrebbero rimborsarli il costo

Marica

Alcuni mesi fa ho aderito all’iniziativa per provare gratuitamente Amazon Prime per un mese. Entro la scadenza del mese gratuito, ho annullato l’iscrizione, dato che non volevo si rinnovasse automaticamente, ma mi sono comunque ritrovata con 19,99 € in meno sulla carta di credito associata ad Amazon.
Questa si chiama truffa. Fortunatamente, dopo aver chiamato il servizio clienti, mi hanno rimborsato l’intero importo, ma solo perché non avevo ancora usufruito dell’abbonamento.
Quindi, se dovesse capitarvi la stessa cosa, non beneficiate di Amazon Prime, chiamate l’800 145 851 (servizio clienti) e pretendete il rimborso!

Lucia

È successo a me pochi giorni fa…ho comprato un cappellino per mio figlio su Amazon e ho scelto l opzione prime perché dicevano fosse gratuita,dopo manco un giorno mi scalano 20€ dalla postepay e il cappellino anziché arrivare entro 1 giorno ne ha impiegati 4… Ora ho chiesto il rimborso annullando l abbonamento, speriamo bene….di questo passo nessuno ci comprerà più!

e

AMAZON PRIME e’ veramente una truffa dicono che gli ordini arrivano in un giorno lavorativo ma non e’ vero! impiegano sempre lo stesso tempo.spero che qualcuno intervenga.

Giuseppe

é una vergogna, ho ordinato un termoconvettore giorno 3 dicembre e a casa arriva un altro prodotto molto scarso in confronto a quello dichiarato nel sito e a qualleo che io avevo ordinato.
Poi ho scelto la sostituzione del proddoto invece del rimborso, perchè mi serviva sto benedetto termocnvettore..in chat mi avevano assicurato che alla seconda spedizione andava tutto liscio ma così non è stato! Ancora una volta lo stesso errore stesso prodotto che io mai ho richiesto! A questo punto ho chiesto il rimborso dei soldi ma in chat danno risposte vaghe, ogni operatore dice la sua…mi avevano promesso il rimborso oggi ma per amor di verità non l’ho ricevuto poi contatto la chat e da giorno dicono stanno provvedendo al rimborso…intanto sono 9 giorni che prendono per i fondelli rimandando di giorni e giorni e i miei soldi non li ho ricevuti! Qualcuno mi può aiutare con queste canaglie ladri?
Mai più comprerò su amazon, la prima e l’ultima cvolta! neanche una matita

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori