TELEFONIA: Antitrust apre procedimento contro operatori

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Finalmente accolti nostri esposti, ora resta da chiudere il capitolo rimborsi.

Roma, 15 febbraio 2018 – L’Antitrust ha deliberato l’avvio di un procedimento istruttorio nei confronti di tutte le principali compagnie telefoniche per aver coordinato la propria strategia commerciale connessa alla cadenza dei rinnovi e alla fatturazione mensile.

“Finalmente! Ottima notizia, basta con i soprusi perpetuati dalle compagnie telefoniche. Ora i rimborsi!” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Accolti i nostri ripetuti esposti all’Antitrust sulla questione delle bollette a 28 giorni. Non è pensabile che tutte, o quasi, stiano magicamente aumentando le tariffe, guarda caso, dell’8,6%. Per questo abbiamo segnalato una strategia convergente delle compagnie telefoniche nell’aumentare le tariffe, nel sostenere che l’aumento in realtà non c’era stato, essendo la spesa annuale invariata e che si trattava di un atto dovuto per legge” prosegue Dona.

“Una convergenza decisamente sospetta. Ora resta da chiudere il capitolo dei rimborsi! Le compagnie stornino quanto hanno indebitamente incassato a partire dal 23 giugno 2017” conclude Dona.

 

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online