ANTITRUST: vittoria Unc contro compagnie telefoniche su pubblicità fibra

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Antitrust sanziona Telecom per 200 mila euro, Wind Tre per 350 mila, Fastweb per 125, Vodafone per 200 mila.

Roma, 5 agosto 2019 – L’Antitrust ha accolto gli esposti dell’Unione Nazionale Consumatori, condannando tutte le principali compagnie telefoniche per le offerte ingannevoli sulla fibra. In particolare, l’Autorità ha irrogato a Telecom Italia una sanzione di 200 mila euro, a Wind Tre una multa di 350 mila euro, a Fastweb di 125 mila euro e a Vodafone Italia una sanzione di 200 mila euro, per una stangata complessiva di 875 mila euro.

“Una vittoria importante! Accolte in pieno le nostre tesi. Ora speriamo che si smetta con il pubblicizzare un costo, quando in realtà questo ha una durata limitata nel tempo” afferma afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“E’ ingannevole un messaggio che non informa in modo adeguato e completo sui costi aggiuntivi necessari per conseguire le massime velocità pubblicizzate per navigare su internet, o che non dicono chiaramente che va attivata un’opzione aggiuntiva a pagamento, magari gratuita solo per un primo limitato periodo” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Scarica la guida
"I tuoi diritti al telefono"