AUTO: rincari patente, Governo annuncia intervento su retroattività

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Bene intervento su retroattività, ma Governo intervenga anche a livello europeo su sentenza Corte di Giustizia Ue.

Roma, 23 settembre 2019 – “Bene, è quanto abbiamo chiesto fin dall’inizio, considerato che sarebbe stata una palese violazione dello Statuto del contribuente. Un primo passo urgente per evitare di paralizzare l’attività delle scuole guida” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l’intervento di Antonio Misiani, vice ministro dell’Economia, che ha annunciato l’intenzione del Governo di intervenire nel primo provvedimento utile con una norma per evitare l’applicazione retroattiva dell’Iva sulle patenti.

“Chiediamo, comunque, al Governo di intervenire anche a livello europeo per superare l’interpretazione che la sentenza della Corte di Giustizia Ue dà dell’articolo 132, paragrafo 1, della Direttiva CE del 28 novembre 2006, n. 112, ad esempio facendo rientrare l’insegnamento della scuola guida non nell’insegnamento scolastico ma in quello dell’educazione della gioventù, oppure considerando che anche gli insegnamenti specialistici possono equivalere alla trasmissione di conoscenze su un insieme ampio di materie, considerato a scuola guida si insegna sia la pratica che la teoria, sia il codice della strada che il funzionamento del motore” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Scarica la guida
"I tuoi diritti al telefono"