BANCHE: Veneto Banca e Popolare di Vicenza non si fermano, denunciate telefonate a danno dell’utenza

commenta  |  pdf

Comunicato stampa Unione Nazionale Consuamatori

A pochi giorni dalla scadenza dell’offerta, azionisti imbufaliti.

Roma, 16 marzo 2017 – “La proposta di transazione di Veneto Banca e Popolare di Vicenza è offensiva, ma la cosa ancora peggiore è l’atteggiamento degli agguerriti funzionari delle due banche che hanno attuato condotte a dir poco irrispettose nei confronti dei consumatori pur di convincerli ad aderire”. E’ quanto dichiara l’Avv. Valentina Greco, legale dell’Unione Nazionale Consumatori in merito alla nota offerta delle due banche.

Le banche hanno reso noti i primi risultati della proposta cui avrebbero aderito circa il 50% degli azionisti. “A nostro parere i numeri sono gonfiati -aggiunge l’Avv. Greco- viste le continue segnalazioni di protesta arrivate alla nostra Unione di cittadini letteralmente “imbufaliti” dalla proposta e dal comportamento scorretto delle banche che avrebbero fatto continue telefonate per insinuare il dubbio che in un eventuale giudizio civile, l’azionista, possa non avere il risarcimento del danno subìto”.

“L’aggressività con cui si sta portando avanti la vicenda è inaccettabile, a meno di una settimana dalla scadenza dei termini dell’offerta, formalizzata ai circa 170 mila azionisti, probabilmente le due banche non hanno raggiunto le adesioni dichiarate e per questo continuano a insistere” continua l’Avvocato Greco.

“Invitiamo, quindi, tutti gli azionisti che dovessero essere contattati dalle due banche a non lasciarsi intimorire e a contattare l’Unione Nazionale Consumatori per un’analisi della propria posizione” conclude l’Avv.Greco.

Per informazioni e assistenza scrivi a banche@consumatori.it

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori