CORONAVIRUS: Astoi e Assoviaggi chiedono deroghe su rimborsi

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Proposta vergognosa ed intollerabile. I consumatori hanno diritto al rimborso entro 14 giorni dal recesso.

Roma, 28 febbraio 2020 – “La proposta di Aidit, Astoi, Assoviaggi e Fto di chiedere al Governo di sospendere i rimborsi che sono tenuti a corrispondere ai consumatori è vergognosa ed intollerabile” afferma l’avv. Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Capiamo possano chiedere al Governo un aiuto, magari a livello di fiscalità, ma non certo a scapito dei consumatori che hanno un sacrosanto diritto riconosciuto dal Codice del Turismo. I soldi devono essere ridati entro 14 giorni dal recesso, senza se e senza ma” conclude Dona.

Aidit, Astoi, Assoviaggi e Fto hanno chiesto al Governo, in ragione della fase emergenziale e vista la difficoltà – in alcuni casi impossibilità – di recuperare le somme già versate da tour operator e Agenzie ai fornitori turistici, di adottare un provvedimento normativo in deroga, che consenta di sospendere i termini dei rimborsi e conceda la restituzione delle sole somme ricevute dai fornitori. Per quanto concerne le somme residue, le associazioni chiedono di istituire un Fondo a beneficio dei consumatori richiedenti o, in alternativa, misure compensative come un credito di imposta o similari, immediatamente utilizzabili dagli stessi clienti.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Vuoi riprenderti il futuro?! Scopri quello che abbiamo da dirti...