CORONAVIRUS: fake news su sospensione mutui

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Nessuna segnalazione alla centrale rischi per chi chiede di sospendere il mutuo.

Roma, 24 marzo 2020 – “Una fake news sta circolando, persino in televisione, sulla sospensione dei mutui prevista nel Cura Italia” afferma Stefano Cherti, responsabile banche e assicurazioni dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Ossia che se si chiede la sospensione del mutuo scatta l’obbligo della banca di segnalazione alla centrale rischi, col rischio di finire, quindi, in una sorta di black list” prosegue Cherti.

“Non solo non c’è alcun obbligo, ma se ciò avvenisse si tratterebbe di un abuso bello e buono, visto che i clienti che in questo periodo di eccezionale gravità richiedono la sospensione non sono certo dei cattivi pagatori. Infatti, il Governo ha previsto, senza alcuna ripercussione negativa per il mutuatario, di poter accedere ad una serie di misure di protezione, ampliando, per quanto riguarda i mutui prima casa, le misure del Fondo Gasparrini” conclude Cherti.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Vuoi l’offerta di luce e gas più conveniente ed essere sempre tutelato?