ECONOMIA: 800 mln per quattordicesima

commenta  |  pdf

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Quattordicesima va data in base a reddito Isee e Governo deve confermare il prelievo sulle pensioni d’oro

Roma, 4 novembre 2016 – “Il Governo sulle pensioni sta facendo l’opposto di quello che bisognerebbe fare: regala la quattordicesima anche a chi non ne ha bisogno, non proroga il contributo di solidarietà sulle pensioni d’oro, che scade a fine anno e non rispetta la sentenza della Consulta sul blocco della perequazione delle pensioni per gli importi bassi, pari a quattro volte il minimo, che hanno avuto finora solo un rimborso parziale” afferma Massimiliano Dona, segretario dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando il dato secondo il quale per la quattordicesima sulle pensioni si stima una spesa annuale di 800 milioni di euro.

“Se, come sostiene il presidente dell’Inps, in sette casi su dieci la quattordicesima va a persone che non ne hanno alcun bisogno, andrebbe data in base al reddito Isee. Altrimenti di buttano i soldi dalla finestra. Poi andrebbe rinnovato il contributo di solidarietà sulle pensioni d’oro e, infine, andrebbero adeguate al 100% del costo della vita le pensioni pari a quattro volte il minimo” conclude Dona.

 

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori