ECONOMIA: sale potere d’acquisto

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Sale il potere d’acquisto nel III trimestre 2020 rispetto al II trim. Rimbalzo scontato ma insufficiente.

Roma, 8 gennaio 2021 – “Un rimbalzo scontato e atteso, ma insufficiente” afferma l’avv. Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando i dati Istat resi noti oggi secondo i quali, nel terzo trimestre del 2020 il potere d’acquisto delle famiglie è salito del 6,6% rispetto al trimestre precedente.

“E’ evidente che dopo il crollo del potere d’acquisto registrato in precedenza ci fosse un ritorno in territorio positivo consistente. Peccato che, nonostante l’Italia nel 2020 sia andata per la terza volta in deflazione dall’inizio delle serie storiche iniziate nel 1954, dopo il -0,4% nel 1959 ed -0,1% nel 2016, nemmeno la riduzione dei prezzi sia bastato per recuperare e tornare a valori normali, ossia al dato del terzo trimestre 2019, segnando un -0,4%”

“Ancora peggio il dato della spesa per consumi finali, che, nonostante il +12,1% sul secondo trimestre 2020, su base annua precipitano ancora del 7,6% con evidenti ripercussioni sul Pil” conclude l’avv. Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma