ENERGIA: arrivato il Portale Offerte per confrontare le offerte di luce e gas

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Bene, da oggi il comparatore include anche le offerte del mercato libero. Ma il sito va ancora migliorato.

Roma, 17 dicembre 2018 – Oggi è entrata in funzione l’ultima versione prevista del “Portale Offerte” (www.prezzoenergia.it), il comparatore che confronta le offerte di luce e gas, utili per chi vuole cambiare fornitore. Da oggi include anche tutte le offerte del mercato libero.

“Bene, finalmente non ci sono più solo le offerte placet, ossia le offerte in cui le condizioni contrattuali sono stabilite da Arera e, quindi, uguali per tutti i fornitori ed a variare è solo il prezzo, ma tutte quelle del mercato libero” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Il portale, però, va ancora migliorato, come già richiesto ad Arera. Le offerte sono ancora difficilmente confrontabili. Quello del mercato tutelato, va messa all’inizio della videata, come era a suo tempo per il Trova offerte. Va data, poi, la possibilità al consumatore di mettere in evidenza l’offerta che ha in corso in quel momento, anche se magari non più disponibile per nuovi clienti” prosegue Vignola.

“Inoltre, non è possibile confrontare contemporaneamente le offerte a prezzo fisso con quelle a prezzo variabile e, per la luce, le monorarie con quelle a fasce. Il risultato è che bisogna comparare 4 schermate, invece di una sola, rendendo arduo il confronto. Infine, i dati non si possono ancora esportare in pdf ed excel” conclude Vignola.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Scarica l'ebook
"Prodotti difettosi"