ENERGIA: fine del mercato tutelato a giugno 2019

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Non basta il rinvio dal 2017 al 2018. L’articolo va soppresso. Rischio aumenti dal 20 al 30%

Roma, 5 aprile 2017 – L’accordo nella maggioranza di Governo prevede l’impegno a far slittare a giugno 2019 il superamento del mercato tutelato nei settori dell’energia elettrica e del gas previsto nel Ddl sulla concorrenza.

“Non basta! Anche se giugno 2019 è meglio del 2018, non è accettabile che il libero mercato si faccia sulle tasche e sulla pelle delle famiglie italiane. L’articolo va soppresso definitivamente. Prima si creano le condizioni per un’effettiva concorrenza e poi si potrà eliminare il mercato tutelato. Non viceversa!”  afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. 

“Inoltre va tolta la condizione capestro, secondo la quale chi non sceglierà nel frattempo il nuovo fornitore del mercato libero, finirà nel servizio di salvaguardia, pagando così il 20/30% in più rispetto a quanto paga finora. Una vergogna!” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online