TELEFONIA: sanzioni Agcom agli operatori telefonici per i 28 giorni

2 commenti  |  pdf

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Grazie alla nostra segnalazione l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha avviato procedimenti sanzionatori nei confronti di Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb

Roma, 14 settembre 2017 – L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha deciso di avviare procedimenti sanzionatori nei confronti degli operatori telefonici Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb per il mancato rispetto delle disposizioni relative alla cadenza delle fatturazioni e dei rinnovi delle offerte di comunicazioni elettroniche.

“Bene, ma le sanzioni ora siano esemplari. A differenza di quanto sostenuto ieri alla Camera dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, al question time, non è vero che il Tar del Lazio il 7 giugno aveva accolto le richieste di sospensiva delle compagnie telefoniche, ma aveva solo anticipato il giudizio di merito ai sensi dell’art.55, comma 10 del codice del processo amministrativo. Dunque le compagnie telefoniche hanno proseguito imperterrite a violare la delibera  121/17/CONS dell’Agcom, come se fossimo nel Paese delle banane” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Per questo abbiamo presentato un esposto all’Antitrust, ai sensi dell’articolo 27, comma 2, del Codice del Consumo contro il reiterato comportamento degli operatori che si ostinano a fatturare a 28 giorni anche per la telefonia fissa” conclude Dona.

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Roberto Nonelli

Buongiorno

A mè personalmente che diano multe alle Società, non me ne frega molto,perchè tanto non rimborsano nulla e comunque continuano ad applicare le loro tariffe a dispetto di tutti. Invece di dare multe dovrebbero fare rendere i soldi,,,rubati findora.
Cordiali saluti

Teresa Tositti

Devono anche restituirci il maltolto

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori