MUSICA: secondary ticketing, assolti tutti gli imputati

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Problema dei bagarini on line è ancora irrisolto.

Roma, 13 febbraio 2018 – “E’ stata la nostra associazione a sollevare per prima il problema del secondary ticketing, non sul piano penale, ma presentando un esposto all’Antitrust per pratica commerciale scorretta. Non vogliamo, quindi, entrare nel merito di questa sentenza” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l’assoluzione, perché il fatto non sussiste, di tutti gli imputati che erano stati coinvolti nel processo di Milano sulle irregolarità nella vendita on line dei biglietti dei concerti.

“Il punto, però, è che ad oggi, nonostante le sanzioni dell’Antitrust, i processi e l’intervento del legislatore, il problema, per quanto si sia attenuato, è ben lungi dall’essere stato risolto” prosegue Dona.

“Chi va allo stadio o ad un concerto ha diritto di pagare il prezzo previsto senza dover subire gli abusi dei bagarini. E’ inaccettabile che un tifoso o un fan siano costretti a pagare prezzi assurdi e spropositati per veder giocare la squadra del cuore o sentir cantare il proprio beniamino” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori
© 2019 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online