NEGOZI: progetto di legge su chiusure domenicali fermo?

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Sarebbe ottima notizia, perseverare sarebbe stato diabolico. Opinione pubblica contraria a chiusure domenicali.

Roma, 13 giugno 2019 – Secondo fonti di maggioranza, poi smentite dal relatore del provvedimento Andrea Dara (Lega), la legge sulla chiusura domenicale dei negozi sarebbe ferma in Parlamento e per ora non dovrebbe fare passi avanti anche perché, secondo alcune rilevazioni, l’opinione pubblica sarebbe spaccata a metà sull’opportunità di tenere aperti gli esercizi commerciali di domenica.

“Se confermata, sarebbe un’ottima notizia! Perseverare sarebbe stato diabolico” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Peraltro tutte le rilevazioni fatte seriamente, non, quindi, quelle commissionate appositamente per avere la risposta auspicata, ci dicono che l’opinione pubblica non è affatto divisa a metà. La stragrande maggioranza degli italiani è favorevole alla libera apertura dei negozi e considererebbe la chiusura domenicale come un tonfo anacronistico nel passato” prosegue Dona.

“Ci fu persino un’indagine commissionata da un ministro, una ricerca Ipsos del luglio 2011, commissionata dall’allora ministro del Turismo Brambilla, secondo la quale il 78% degli italiani era favorevole alla liberalizzazione domenicale. Insomma nessun Paese spaccato in due, ma solo qualcuno che voleva tornare agli anni ’50” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Scarica la guida
"I tuoi diritti al telefono"