RC AUTO: valuteremo progetto anti-frode dell’Ania

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Antitrust pubblica impegni presi dall’Ania sul progetto anti-frode. L’Unc valuterà impegni presi. Organismo di Garanzia deve avere rappresentanti consumatori.

Roma, 29 aprile 2021 – “Valuteremo con estrema attenzione gli impegni presi dall’Ania” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la pubblicazione da parte dell’Antitrust degli impegni presi dall’Ania (Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici) relativamente al “progetto antifrode”.

“Le frodi vanno combattute e si denunciano alla Procura della Repubblica. Vogliamo capire, quindi, se gli impegni presi dall’Ania con l’Antitrust sono sufficienti ad evitare che l’algoritmo che indica il rischio di una frode possa diventare, magari in futuro, un pretesto per invertire l’onere della prova e accampare scuse per non risarcire i consumatori onesti del danno subito o per aumentare i premi rc auto” prosegue Dona.

“Il fatto che il suo utilizzo sia riservato esclusivamente alla fase liquidativa al momento non ci rassicura. Men che meno ci possiamo accontentare della costituzione di un Organismo di garanzia dove non sono nemmeno presenti i rappresentanti dei consumatori, ma solo soggetti designati dall’Ania e dalle associazioni maggiormente rappresentative delle categorie/ordini professionali coinvolti” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma