ENERGIA: bene il ribasso in bolletta, ma ora diminuiscano le imposte

Dal 1° gennaio per la famiglia-tipo si registra un ribasso in bolletta dell’1,2%, per l’elettricità mentre per il gas del 3,3%, con un risparmio, nei dodici mesi, di 60 euro. Sono i dati dell’Authority.

Roma, 28 dicembre 2015 – “Ottima notizia. Dopo gli incomprensibili aumenti di ottobre, +3,4% la luce e + 2,4% il gas, riprende la discesa dei prezzi dell’energia. Per le famiglie un sospiro di sollievo” ha dichiarato Pieraldo Isolani, Responsabile settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.

“In ogni caso, è giunto il momento che il Governo abbassi le imposte, in particolare sul gas, dato che pesano per il 37,69% sul prezzo finale. Decisamente uno sproposito!” ha proseguito Isolani.

“Inoltre, considerata la riforma delle tariffe elettriche che entrerà in vigore il 1° gennaio 2016, che rischia di determinare un aumento dei prezzi per le fasce più deboli, ossia anziani e pensionati, è urgente un ulteriore potenziamento del bonus sociale attualmente previsto, sia rispetto alla spesa sia rispetto all’Isee necessario per ottenere lo sconto” ha concluso Isolani

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online