TAXI: Camanzi, bene aumentare licenze, legislatore introduca riforme

Unc: giusto, sindaci hanno paura di aumentare licenze

Roma, 14 giugno 2016 – Il presidente dell’Art, Andrea Camanzi, ha dichiarato oggi in Parlamento che valuta positivamente l’aumento del numero delle licenze dei taxi e ha sollecitato l’intervento del legislatore per introdurre le necessarie riforme del sistema del trasporto non di linea.

“Giusto, condividiamo l’analisi dell’Authority. Le licenze dei taxi vanno aumentate, almeno con licenze temporanee nei momenti di grande afflusso e di grandi eventi, quando i taxi sono introvabili. Peccato che i sindaci abbiano paura dei tassisti e siano ostaggi delle loro proteste. Per questo occorre un intervento del legislatore che liberalizzi la materia” dichiara Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Inoltre vanno regolamentati i Servizi tecnologici per la mobilità che consentono di intercettare una nuova domanda di servizi. I giovani, infatti, utilizzano poco i taxi e preferiscono le piattaforme di sharing” conclude Dona.

L’Unione Nazionale Consumatori ricorda che secondo la ricerca condotta dall’associazione, il servizio taxi è ritenuto sicuro, efficiente e ben regolamentato dal 33% dei consumatori, ma più della metà (56% delle risposte) lo considera troppo costoso se paragonato alla qualità.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online