TELEFONIA: bene la nuova delibera proposta da Agcom su bollette 28 giorni

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Nel corso di un incontro tra le associazioni dei consumatori e Agcom le compagnie resistono sul tema dei rimborsi. L’Autorità annuncia una nuova delibera.

Roma, 20 aprile 2018 – Oggi si è tenuta l’audizione tra l’Agcom e le associazioni di consumatori sui rimborsi retroattivi per la fatturazione a 28 gg.

“E’ evidente che le compagnie telefoniche intendono resistere, cercando ogni pretesto legale per ritardare i rimborsi ai loro clienti” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Per questo siamo favorevoli alla proposta dell’Agcom di emanare una nuova delibera che consenta di indennizzare i consumatori senza che le compagnie telefoniche possano accampare ulteriori scappatoie alibi e cavilli dinanzi al Tar, evidentemente troppo sensibile alle giustificazioni legali delle aziende” prosegue Dona.

“Possiamo anche accettare che ci voglia del tempo, ma i rimborsi devono arrivare ai consumatori e senza ricorrere a sconti coupon o altri benefit: devono essere rimborsi o al più sconti sotto forma di ritardo nella fatturazione di un numero di giorni pari a quelli fatturati illegalmente. Non ci arrendiamo!” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online