TLC – Bene le multe a Wind e Telecom, ma alziamo il limite

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 14 aprile 2009 – “L’ennesima sanzione inflitta dall’Autorità Antitrust ai colossi telefonici Wind e Telecom per pratiche commerciali scorrette è prova dell’efficace attività di controllo svolta a tutela dei consumatori e di una reale trasparenza del nostro mercato”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori commentando la notizia della multa pari a 900 mila euro comminata dall’Authority alle due società.

 “Le due compagnie telefoniche erano state già sanzionate qualche settimana fa dall’Authority -prosegue Dona- ma persistono nel lucrare a danno degli utenti fornendo loro informazioni poco chiare e illudendoli mediante promozioni tariffarie ingannevoli e di dubbia convenienza”.

 “Pur ribadendo il nostro apprezzamento per la costante attività di controllo efficacemente svolta dall’Autorità Antitrust -conclude Dona- insistiamo nel sostenere la necessità di alzare il tetto delle sanzioni in relazione al fatturato delle aziende, altrimenti l’effetto deterrente delle multe sarà praticamente nullo”.

Roma, 14 aprile 2009

 

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online