ACQUISTI: tolte multe a negozianti senza Pos

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Vergognosa retromarcia! Commercianti non saranno sanzionati quando rifiutano pagamenti elettronici.

 Roma, 2 dicembre 2019 – “Una vergognosa retromarcia! Ancora una volta vincono le lobby” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la notizia secondo la quale la Commissione Finanze della Camera, nel corso dell’esame del decreto fiscale, ha approvato l’abrogazione delle sanzioni per i commercianti che non hanno il Pos per i pagamenti con carta di credito/debito.

“In pratica si autorizzano i commercianti a rifiutare i pagamenti elettronici come hanno fatto fino ad oggi. Il Pos, infatti, era già previsto dall’ottobre del 2012, ossia da ben 7 anni, e le sanzioni erano già annunciate nella legge di stabilità del 2016, ossia da quasi 4 anni. Si trattava, quindi, semplicemente di dare attuazione alla norma, rendendola finalmente vincolante” prosegue Dona.

“In Italia, infatti, le leggi restano inapplicate se non sono abbinate a sanzioni. Solo dando al cliente la possibilità di segnalare la trasgressione, si sarebbero fatti passi avanti. Ora i commercianti potranno continuare a rifiutare gli strumenti di pagamento elettronici per importi bassi” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Scarica la guida
"I tuoi diritti al telefono"