Carnevale in sicurezza: dalle maschere ai “trucchi”

Andrea Fiorentini
11 Febbraio 2022
Condividi su:
Trascorrere un Carnevale in totale sicurezza, soprattutto per i bambini, è una priorità. Ogni anno purtroppo leggiamo di sequestri di maschere, costumi, giochi, sprovvisti di marchio CE, nonché delle informazioni obbligatorie relative all’età minima consigliata per l’utilizzo. Vediamo allora a cosa bisogna stare attenti.

L’importanza dell’etichetta e del marchio CE

Ricordiamo che il marchio CE è la certificazione che attesta la rispondenza agli standard qualitativi dettati dalla normativa comunitaria. Nell’acquistare le maschere o i costumi di Carnevale è bene leggere l’etichetta e fare attenzione che siano classificati come giocattoli (marcatura CE). Solo così si avrà la garanzia di “non pericolosità“. E’ poi importante verificare che non abbiano bordi taglienti e parti acuminate e che lascino un’apertura sul volto tale da evitare il rischio di soffocamento. Se poi si sceglie di indossare parrucche, costumi o barbe finte bisogna sempre leggere con attenzione le etichette per controllare che non vi sia il rischio di infiammabilità.

Bombolette spray e stelle filanti

Per quanto riguarda l’utilizzo di bombolette spray di schiume colorate e stelle filanti ricordiamo che, seppur attraggono tanto i più piccoli, non sono adatte a loro. Anche se spesso al supermercato le troviamo sugli scaffali insieme a maschere e coriandoli, non si tratta infatti di giocattoli perché solitamente non hanno superato le prove di sicurezza riguardanti l’assenza di sostanze che possono irritare gli occhi. E’ dunque fondamentale una costante supervisione dei genitori non solo per evitare il contatto con gli occhi, ma anche che la schiuma venga spruzzata su persone e vestiti, potrebbe comunque raggiungere il volto.

Cosmetici sicuri per un Carnevale in sicurezza

Attenzione anche ai classici “trucchi” usati nel mascheramento, come fondotinta e rossetti: in particolare, diffidiamo di cosmetici di bassa qualità, magari acquistati sulle bancarelle, perché potrebbero provocare allergie e irritazioni alla pelle, soprattutto se si considera che quella dei bambini è particolarmente delicata. Bisogna quindi preferire prodotti ipoallergenici, adatti all’età, e facilmente lavabili con acqua e sapone. E’ inoltre fondamentale verificare la data di scadenza o “PAO”, vale a dire il periodo di tempo in cui il prodotto può essere utilizzato una volta aperto. Prima di truccare il bambino, è bene testare il prodotto su una piccola parte (solitamente dietro l’orecchio) per verificare un’eventuale sensibilità al prodotto. Insomma seguendo alcune precauzioni e un po’ di buon senso, a Carnevale ci si può divertire in sicurezza! Autore: Sonia Galardo Data: 7 febbraio 2022
Condividi su: