Reclamo N° 170363

Domenico
24 Novembre 2019
Buongiorno, ho bisogno di un vostro consiglio per un problema di una contravvenzione. In sintesi. Mi veniva notificata una multa per mezzo del messo comunale (anche se era un operaio qualunque), da parte della Polizia Municipale di Chieti, tra l'altro consegnata a un indirizzo diverso e alla madre della mia compagna. Nella lettura del verbale (per un velox fisso), potevo accertare che dalla data della contravvenzione a quella dell'avvenuta notifica erano stati superati abbondamente i 90 gg. previsti per legge. Ho proposto ricorso alla Prefettura indicando appunto che da quanto si apprendeva dal verbale erano decorsi i termini. Nell'incontro con un loro incaricato, e solo in quel momento, apprendevo che era stata fatta una prima notifica in cui ( a dire delle poste non avevano trovato il mio indirizzo -irreperibile-) notificando, quindi, lo stesso verbale mediante la polizia municipale locale, essendo residente in una provincia di Chieti. Facevo notare che sul verbale di contestazione, non era riportata alcuna dicitura che si era tentata una prima notifica, nè alcuna indicazione della partenza della seconda notifica che potesse così permettermi di valutare la correttezza dei termini di notifica. la Prefettura (ovviamente) mi rigetta il ricorso asserendo che non vi è nessuna norma che obbliga questa dicitura perchè non si tratta di un cambio di residenza. Ma da quello che è a mia conoscenza vi sono alcuni errori. 1) una volta notificato un verbale, e questo torna indietro non notificato, l'ente, non dovrebbe redigere un nuovo verbale, facendo riferimento al primo e indicando i motivi che hanno portato alla compilazione del nuovo verabale ( nuova notifica, nuovo accertamento dell'obbligato ....ecc)? E in virtù che il verbale è un atto pubblico e una volta emesso non può essere modificato? l'art. 201 recita che il termine perentorio per la notifica è di 90 gg da quando l'ente viene a conoscenza dell'effettiva residenza del trasgressore. Orbene la mia residenza è sempre stata in quel luogo, le poste non hanno consegnato perchè non hanno trovato la mia abitazione (la raccomandata della prefettura è arrivata tranquillamente) hanno rinnovato la notifica e mi hanno trovato, non hanno indicato i nuovi termini di notifica in violazione al mio diritto di difesa. Potete aiutarmi a trovare la norma sulla procedura di rinotificazione in un caso simile? Grazie
Condividi su:

Hai un problema con Multe da risolvere?

Invia un reclamo in 3 semplici passaggi

Questo reclamo è per: Multe

Le aziende più reclamate tra Multe

Se preferisci, chiamaci!

Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 9 – 13 / 14 – 18

06 32600239