PAY-TV: Agcom multa Sky per pacchetto Calcio

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

L’Autorità delle comunicazioni multa Sky su diritto recesso. Ottima notizia, vittoria dei consumatori.

Roma, 24 maggio 2019 – L’Autorità delle Comunicazioni ha deciso una multa da 2,4 milioni di euro a Sky per le variazioni al pacchetto Calcio.

“Ottima notizia. Vittoria dei consumatori. Ennesima multa sulla questione del diritto di recesso” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Il consumatore ha il sacrosanto diritto di essere correttamente informato del diritto di recesso e della sua gratuità, a fronte di modifiche contrattuali” prosegue Dona.

“In questi casi vi è il diritto di recesso senza costi né penali da parte degli utenti ed è giusto ricevere un’informativa completa” conclude Dona.

Per l’Autorità delle Comunicazioni l’emittente non ha avvisato gli utenti correttamente né ha concesso il diritto di recesso gratuito di fronte alle modifiche. In particolare, nessuna informativa è stata fornita agli utenti impattati dalla manovra di rimodulazione del pacchetto Sky Calcio in ordine all’esatto contenuto delle modifiche del suddetto pacchetto e al connesso diritto di recesso in esenzione di costi e penali, anche in caso di offerte promozionali. Il caso riguarda il cambiamento dell’offerta calcio a partire dalla stagione in corso, con il passaggio a Dazn di tre partite a giornata di serie A e delle gare di serie B.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori
© 2019 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
"Compravendita online"

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sulla compravendita online.