ALIMENTAZIONE: biossido di titanio non è sicuro

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Passo avanti importante per sicurezza consumatori. Per l’Efsa, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, il biossido di titanio non è sicuro.

Roma, 6 maggio 2021 – “Bene che l’Efsa, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, abbia aggiornato il suo parere sul biossido di titanio, ritenendo non sicuro il suo utilizzo. E’ un passo avanti molto importante per la tutela della salute dei consumatori” afferma Agostino Macrì, responsabile dell’Area sicurezza alimentare dell’Unione Nazionale Consumatori. 

“Il biossido di titanio è una sostanza chimica che non è impiegata solo nei cosmetici o nelle vernici, ma, purtroppo, anche per dolciumi come i confetti, chewing gum, salse e creme varie” prosegue Macrì.

“Il suo impiego aveva già sollevato molti dubbi sulla sua sicurezza. Ora l’Efsa, che a suo tempo si era espressa a favore del suo impiego, ha proceduto a un riesame dell’intera documentazione scientifica oggi disponibile ed è giunta alla conclusione che il suo utilizzo come additivo alimentare è potenzialmente dannoso. Non possiamo che concordare con questa opinione e ora confidiamo che la Commissione europea proponga al più presto agli Stati membri la sua sospensione” conclude Macrì.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma