BANCHE: il nostro commento sugli ultimi dati di ABI

commenta  |  pdf

Secondo l’ABI nei primi sette mesi del 2015 c’è stato un incremento del 16% dei finanziamenti alle imprese sullo stesso periodo del 2014, ma il dato è incompatibile con quelli di Bankitalia…

Roma 27 agosto 2015 – “I dati  sono incompatibili con quelli di Bankitalia, ossia con quelli ufficiali ed effettivi” ha dichiarato Massimiliano Dona, (segui @massidona su Twitter), Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l’aumento dei finanziamenti alle imprese reso noto dall’Abi, secondo la quale nei primi sette mesi del 2015 c’è stato un incremento del 16% sullo stesso periodo del 2014.

“Non sappiamo dove quelli dell’Abi prendano questi dati, certo non dalle imprese o dai consumatori che continuano a chiedere prestiti alle banche senza ottenerli” ha proseguito Dona. “Non vorremmo che in questi dati venissero conteggiate anche le surroghe, come se fossero nuovi mutui. Sarebbe sbagliato, trattandosi solo di uno spostamento da una banca all’altra. Il dato delle surroghe è certamente positivo ed è indicativo di un po’ di concorrenza nel settore bancario, ma indica anche il fatto che la tua banca non ha accettato la rinegoziazione e piuttosto, che ridursi gli interessi, ha preferito perdere un cliente” ha concluso Dona.

L’Unione Nazionale Consumatori ricorda che secondo i dati di Bankitalia, considerando le variazioni percentuali nei dodici mesi, i prestiti al settore privato sono scesi dell’1,8% a gennaio, del 2% a febbraio, dell’1,4% a marzo ed aprile, dell’1,2% a maggio, dell’1% a giugno, ultimo mese reso noto da Bankitalia. Come si possa parlare di dati positivi, non si sa. Considerando, in particolare, il solo mese di giugno, i prestiti alle società non finanziarie sono scesi dell’1,6%. Solo quelli alle famiglie, finalmente, hanno fatto registrare un  segno positivo, ma si tratta di un misero + 0,1% su base annua, non certo di percentuali bulgare come quelle rese note dall’Abi.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida