BANCHE: Mef apre a plusvalenze a risparmiatori

2 commenti  |  pdf

Il Mef ha aperto alla possibilità che eventuali plusvalenze ottenute dalla vendita delle sofferenze delle 4 banche possano andare ai risparmiatori.Per l’unione Nazionale Consumatori è un’ottima notizia…

Roma, 21 gennaio 2016 – “Ottima notizia. Considerato che i crediti inesigibili sono stati svalutati dell’83%, da 8,5 a 1,5 miliardi, vuol dire che ora ci sono, almeno potenzialmente, 7 miliardi a disposizione per risarcire i risparmiatori. Era un sacrosanto diritto dei consumatori che quei soldi venissero destinati al loro risarcimento. Con 2 di quei 7 miliardi potrebbero restituire i soldi sia a tutti gli obbligazionisti che a tutti gli azionisti” ha dichiarato l’avv. Corrado Canafoglia dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Non dimentichiamo che, anche in caso di applicazione del bail-in, secondo l’art. 87 del D.gls n. 180/2015, gli azionisti ed i creditori i cui crediti sono stati ridotti non possono subire perdite maggiori di quelle che avrebbero subito se l’ente sottoposto a risoluzione fosse stato liquidato, cosa che sarebbe accaduta destinando eventuali plusvalenze al Fondo di risoluzione. Quindi, per noi, un atto dovuto. Resta comunque una notizia importante che apre uno spiraglio a possibili risarcimenti” ha concluso Canafoglia.

I consumatori coinvolti nei problemi con le banche possono contattarci attraverso il nostro sportello

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida