LAVORO: illegittimo blocco dei contratti della P.A.

1 commento  |  pdf

Roma, 24 giugno 2015 – La Consulta ha giudicato illegittimo il blocco dei contratti nel pubblico impiego.

“Ottima notizia. E’ una svolta. Anche se la sentenza non vale per il passato, e, quindi, non ha effetto retroattivo, il principio rappresenta un cambio di rotta epocale e sacrosanto” ha commentato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

“E’ un diritto dei lavoratori vedere le proprie retribuzioni adeguate all’inflazione. Non è possibile che si debbano attendere 6 anni per potersi difendere dalla perdita del potere d’acquisto. Se la maggioranza delle famiglie non riesce più ad arrivare alla fine del mese, è anche per questo” ha proseguito Dona.

“Ricordiamo che proprio oggi l’Istat ha reso noto che l’attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è in media di 51,2 mesi e che alla fine di maggio la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo è del 40,3% nel totale dell’economia. Dati inaccettabili” ha concluso Dona.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori