COSE DA NON CREDERE: web ed energia le grandi incognite

commenta  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Secondo il nostro sondaggio “Vota le cose da non credere”, energia e web sono i settori sui quali i consumatori continuano ad avere molti dubbi; stabile la consapevolezza sul food, mentre è alto il grado di consapevolezza su salute e benessere.

Roma, 9 giugno 2014 – “Il web e l’energia si confermano i settori in cui regnano le ‘cose da non credere’ nella percezione dei consumatori; qualche dubbio, poi, si evidenzia nel food dove comunque gli italiani sanno scegliere; molto positivo il risultato sulla consapevolezza relativa a salute e benessere”. E’ questo, in sintesi, il quadro emerso dal sondaggio “Vota le cose da non credere”, diffuso dall’Unione Nazionale Consumatori, sul sito www.cosedanoncredere.it, volto a misurare il grado di consapevolezza dei consumatori italiani.

“Nell’ambito della campagna ‘Cose da non credere’, il cui momento principale è stato l’evento dello scorso 28 maggio a Villa Miani -afferma il Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona (segui @massidona su Twitter)– ci siamo diverti a raccogliere le venti affermazioni più ricorrenti nell’opinione dei consumatori relative a food, energia, web, salute e benessere (argomenti a cui sono stati dedicati i quattro tavoli di lavoro del nostro evento). Abbiamo chiesto agli utenti del sito www.cosedanoncredere.it di votare per ciascuna affermazione se ritenuta ‘del tutto credibile’, ‘credibile’, ‘non credibile’, ‘affatto credibile’; in alcuni casi, i consumatori non hanno espresso un’opinione e hanno risposto, dunque, ‘non saprei’. A quattro affermazioni su cinque relative al mondo del web, gli utenti non hanno saputo rispondere, dimostrando che su internet regna ancora una certa opacità per quanto riguarda i pagamenti online, i comparatori di prezzo, l’effettivo risparmio negli acquisti“.

“Si confermano, poi -aggiunge Dona- molte incertezze sui temi dell’energia, aspetto di cui abbiamo discusso nel corso della plenaria dell’evento ‘Cose da non credere’ con il Presidente dell’Autorità per l’energia, Guido Bortoni: gli utenti del nostro sito, infatti, rispondono ‘non saprei’ all’affermazione ‘il mercato libero dell’energia e la scelta migliore per risparmiare’, e credono al luogo comune che ‘facendo la lavatrice di sera si risparmi sulle bolletta elettrica’ (affermazione che non è sempre vera, ma dipende dal contratto che l’utente ha con il fornitore!)”.

Secondo Massimiliano Dona, invece: “sono positivi i risultati sulla credibilità delle affermazioni relative a salute e benessere: i consumatori, infatti, non hanno alcun dubbio sull’importanza di rivolgersi al medico anche nell’utilizzo dei farmaci di automedicazione; non credono assolutamente che assumere regolarmente un integratore possa supplire ad un’alimentazione povera di frutta e verdurae si fidano dell’efficacia del farmaco generico; infine, in linea con i dati dello scorso anno, permangono i dubbi sul biologico: la maggior parte degli utenti ha risposto ‘non saprei’ all’asserzione ‘il biologico è più sicuro rispetto ai prodotti tradizionali’, indice che sul settore regnano ancora numerosi equivoci e luoghi comuni”.

Leggi i risultati completi del sondaggio da qui

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida