ENERGIA – Addio alle vecchie lampadine, ma occhio al risparmio

commenta  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 1 settembre 2009 – “Da oggi 1 settembre inizieremo a dire addio alle vecchie lampadine ad incandescenza per passare definitivamente a quelle a basso consumo, come stabilito dalla Commissione Ue nel marzo scorso”. E’ quanto ricorda Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

“L’obiettivo -spiega Dona- è quello di rimpiazzare completamente le lampadine tradizionali entro il 2012 sostituendole con lampadine di ultima generazione, le quali, rispetto a quelle ad incandescenza, ripagano il loro maggiore costo grazie al risparmio energetico. Inoltre, queste nuove lampade durano di più e aiutano l’ambiente con minori emissioni nocive nell’atmosfera”.

“Per ottenere un maggiore e reale risparmio -conclude Dona- è consigliabile privilegiare le lampadine compatte fluorescenti rispetto alle alogene di nuova generazione. Le alogene infatti, pur essendo migliorate, garantiscono una riduzione dei consumi solo fino al 50% perché richiedono un trasformatore aggiuntivo che necessita di ulteriore energia”.

Roma, 1 settembre 2009

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori