ENERGIA: di male in peggio nel DDL Concorrenza

commenta  |  pdf

L’Unc disapprova la proposta del Senatore Tomaselli di eliminare la possibilità di proroga del regime di maggiore tutela del mercato dell’energia.

Roma, 9 dicembre 2015 – Il senatore del Pd Salvatore Tomaselli, relatore del ddl concorrenza, ora all’esame della commissione Industria del Senato, ha dichiarato oggi che si intende eliminare persino la possibilità di proroga del regime di maggiore tutela, in modo che sia certamente eliminato a partire dal primo gennaio 2018.

“Una vergogna! Non pensavamo fosse possibile peggiorare un testo già pessimo, ma evidentemente ci sbagliavamo. La norma che si vuole eliminare prevedeva solo che, nel caso non si fossero verificate le condizioni per una soddisfacente liberalizzazione dei mercati, sulla base di un rapporto dell’Autorità per l’energia elettrica ed il gas, sentita l’Autorità garante della concorrenza, il Ministro dello sviluppo economico avrebbe potuto far scattare una proroga di 6 mesi. Ora il Governo intende eliminare persino questa minima garanzia a tutela dei consumatori, buttandoli in pasto ad un mercato che non è affatto libero” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Un regalo alle compagnie! Vogliamo sperare, non in cambio del canone Rai in bolletta” ha concluso Dona.
L’Unione Nazionale Consumatori chiede almeno che si estendano, per legge, ai contratti del mercato libero, tutte le tutele attualmente previste per il mercato tutelato, come gli standard specifici di qualità commerciale e le condizioni applicate in caso di morosità e di conguagli.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori