“MILLEPROROGHE” – A rischio i fondi a vantaggio dei cittadini

commenta  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 22 dicembre 2009 – Introdurre all’interno del decreto "milleproroghe" misure volte a consentire l’utilizzo, anche nel 2010, dei fondi a vantaggio dei consumatori provenienti dalle sanzioni irrogate sia dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas che dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato.

A sostegno della segnalazione inoltrata dall’Aeeg a Parlamento e Governo, in data odierna numerose Associazioni dei consumatori (Adiconsum, Altroconsumo, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori,  Movimento Difesa del cittadino, Movimento Consumatori, Unione Nazionale Consumatori) lanciano un appello alle stesse Istituzioni affinché dimostrino nei fatti di interessarsi alle istanze di tutela dei diritti dei consumatori.

Non è tollerabile una salvaguardia dei conti pubblici che andando a scapito della tutela dei diritti, leda il principio ormai consolidato per cui le multe pagate dalle aziende a fronte di comportamenti scorretti tornino a vantaggio dei cittadini sotto forma di iniziative di tutela.

Per scongiurare tale rischio, le Associazioni dei consumatori auspicano che quanto prima il Ministero dell’economia e delle finanze assegni al Ministero dello sviluppo economico tali fondi, da legge destinati ad essere impegnati, anche da parte delle Regioni, in progetti a favore dei consumatori.

Roma, 22 dicembre 2009

Cerca un altro comunicato

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida