ALIMENTAZIONE: spinaci ritirati, non c’era mandragora

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Non c’era mandragora negli spinaci Bonduelle ritirati a scopo precauzionale. Lo ha accertato l’Ats di Milano

Roma, 10 ottobre 2017 – Non c’era mandragora negli spinaci Bonduelle surgelati, che erano stati ritirati dal mercato in via precauzionale dopo che una famiglia del milanese era stata ricoverata in ospedale per intossicazione alimentare.

L’Ats (Azienda di Tutela della Salute) di Milano conferma che non sono state rilevate tracce di mandragora. Le analisi sono state eseguite dall’istituto di ricerche farmacologiche di via Balzeretti.

“Siamo molto contenti dell’esito delle analisi per poter rassicurare i nostri consumatori e clienti – ha commentato l’ad Bonduelle Italia Gianfranco D’Amico -. La loro sicurezza è per noi una priorità assoluta e la garantiamo continuamente grazie a controlli effettuati su tutta la filiera, a partire dal campo con i nostri agronomi. Confido che i consumatori capiranno che il ritiro dei nostri prodotti è stato solo un atto di responsabilità e prevenzione”.

Resta ora da capire come la famiglia possa essere stata contaminata.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online