TRASPORTI: Tribunale Roma sblocca servizio Uber Black

commenta  |  pdf

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Bene, passo avanti, ma non basta! Ora il Governo faccia la sua parte

Roma, 26 maggio 2017 – Il Tribunale di Roma ha revocato la propria ordinanza del 7 aprile scorso con cui era stato disposto il blocco su tutto il territorio nazionale del servizio Uber-Black e l’oscuramento dell’omonima app.

“Bene. Dopo il blocco assurdo deciso in aprile, un piccolo passo avanti. Ma non basta, considerato che esistono sentenze di altri tribunali che ancora vietano differenti servizi offerti da Uber” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Non si può andare avanti a colpi di sentenze. E’ ora che il Governo, che ha annunciato nei giorni scorsi di voler bruciare i tempi per revisionare la disciplina in materia di servizi pubblici non di linea, faccia finalmente la sua parte e metta in campo una riforma seria e moderna, che consenta la coesistenza del servizio taxi, noleggio con conducente e servizi tecnologici di mobilità” conclude Dona.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online