TRASPORTI: ultima strada per richiedere il rimborso su Go in Sardinia

1 commento  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

La compagnia di traghetti GO IN SARDINIA è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Tempio Pausani. Ai passeggeri vittime dei disservizi della scorsa estate rimane solo una strada per avere il rimborso… 

Roma, 21 luglio 2015 – Sei uno dei passeggeri che la scorsa estate GO IN SARDINIA ha lasciato a terra, cancellando o ritardando le partenze  di ben 12 ore per le tratte Olbia-Livorno /Livorno-Olbia? La compagnia è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Tempio Pausania e ai passeggeri vittime del disservizio, per avere il rimborso, è rimasta la possibilità di presentare Istanza di Insinuazione al Passivo, almeno 30 giorni prima dell’udienza di verifica dello stato passivo fissata per il 03.12.2015.

L’istanza dovrà essere presentata entro il giorno 03.11.2015, con l’invio della stessa esclusivamente via PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo f16.2015tempiopausania@pecfallimenti.it.

La procedura è gratuita e  può essere presentata anche senza l’assistenza di un avvocato.

Nel ricorso è fondamentale indicare le generalità di chi propone la domanda, il riferimento al procedimento, il valore richiesto e la descrizione dei fatti. Inoltre, la stessa va sottoscritta e inviata insieme ai documenti, in allegato, all’indirizzo PEC sopra indicato.

L’Avv. Patrizia Polliotto, Presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori, che si sta occupando del caso, precisa “l’insinuazione al passivo è una procedura necessaria per poter essere inseriti nella lista dei creditori, ma è bene sapere che, se dovesse essere riconosciuta una somma di rimborso, tale importo verrà liquidato dopo un lungo periodo di tempo e dando priorità ai creditori privilegiati come Fisco, lavoratori dipendenti”.

Per maggiori informazioni e chiarimenti potrete contattare la sede dell’Unione Nazionale Consumatori – Comitato Regionale del Piemonte  con sede in  Torino, Via Roma n. 366 al numero 0115611800 o all’indirizzo mail comitatotorino.unc@libero.it e la Delegazione di Pinerolo,  sita in Pinerolo, Viale Cavalieri d’Italia n. 14, al numero 0121376264 o all’indirizzo mail unc.pinerolo@libero.it.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida