Il nostro 2017 insieme

Redazione UNC
28 Marzo 2018
Oltre 50 mila soci, più di 125 mila iscritti alla newsletter, quasi 40 mila casi gestiti in un anno in 110 sedi diffuse in tutto il territorio: sono alcuni dei dati presenti nel Report dell’Attività 2017 dell’Unione Nazionale Consumatori. Il 2017 è stato un anno importante per la nostra associazione, sia per quanto riguarda la crescita dell’organizzazione con ben 29 nuove sedi su tutto il territorio e quasi 30 mila nuovi iscritti tra sede nazionale e locali, ma anche dal punto di vista degli obiettivi raggiunti: basti pensare che grazie alle campagne #nondisturbarmi e #nofattura28giorni abbiamo ottenuto la modifica della normativa sul telemarketing e sulla fatturazione della telefonia. In  crescita anche i numeri del nostro servizio assistenza: la sola sede centrale ha gestito nel 2017 circa 37.500 reclami. A fare la parte da leone, anche quest’anno sono i disservizi telefonici, seguiti da Energia, E-commerce, Auto e moto e Turismo. E’ la stessa telefonia a guadagnare il triste primato della multa più salata comminata dall’Autority su nostra segnalazione: neanche a dirlo si tratta dei 4.064.000 euro per Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb per la fatturazione a 28 giorni! Ma non solo, il 2017 è stato l’anno di importanti campagne di comunicazione che hanno coinvolto migliaia di consumatori: oltre alle già citate #nondisturbarmi e #nofattura28giorni, continuiamo a portare avanti la battaglia per una maggiore trasparenza della pubblicità degli influencer sui social network e teniamo alta l’attenzione sui sempre più frequenti episodi di obsolescenza programmata. Ma in questi mesi abbiamo parlato tanto anche di canone Rai, di servizi non richiesti, di “fibra”, di bollette e di e-commerce per citare alcuni degli argomenti su cui la nostra associazione è in prima linea. “I consumatori -commenta il Presidente Massimiliano Dona- stanno maturando una nuova sensibilità verso i temi di consumo: il clamore suscitato dal cambio di fatturazione e più recentemente dalla storia dei sacchetti della spesa a pagamento ne sono una prova, ma diventano più esigenti anche nei nostri confronti, chiedendo quali sfide affrontiamo quotidianamente e quali sono i risultati della nostra azione. Per questo è nato il Report Attività Consumatori 2017, utile per mettere un punto a quanto fatto finora, ma anche per guardare al futuro, ponendosi nuovi obiettivi (che raccontiamo nell’ultima pagina del Report)”. 

Per scoprire tutte le attività 2017 di Unc scarica il Report

Autore: Simona volpe
Data: 28 marzo 2018
Condividi su: