Un progetto contro la contraffazione

La Redazione UNC
20 Febbraio 2015
Banner_consumatori io sono originaleLa contraffazione rappresenta una costante minaccia per l’economia, per la società, per il portafoglio e per la salute dei consumatori. Per approfondire il fenomeno ed informare i consumatori sui rischi connessi, l’Unione Nazionale Consumatori con ACU, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoconsum, Casa del Consumatore, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento difesa del Cittadino, Utenti Radio Televisivi ha avviato una campagna di sensibilizzazione nazionale, nell’ambito del progetto “Io sono originale”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo economico. Le attività, dal vademecum alle indagini conoscitive Il progetto, della durata due anni, prevede diverse attività: dalla redazione di alcuni vademecum, sia in italiano che in inglese, sulle principali categorie merceologiche (Abbigliamento sportivo, Agroalimentare, Apparecchiature Informatiche, Arredo – design, Ceramica, Gioielleria – Oreficeria – Orologeria, Calzature, Occhialeria, Pelletteria) alla realizzazione di indagini conoscitive sul grado di consapevolezza dei consumatori e dei più giovani. I contenuti dei vademecum, inoltre, saranno diffusi anche attraverso brevi video. Un social network per informarsi sulla lotta alla contraffazione Non manca lo spazio per l’interazione grazie al sito iosonoriginale.it in cui sono pubblicati tutti i materiali del progetto e si favorisce lo scambio e la condivisione tra le associazioni, i consumatori, le istituzioni e le aziende, attraverso foto, video e post al fine di creare una vera e propria comunità virtuale sensibile al tema della contraffazione. Gli utenti più consapevoli, che risponderanno nel migliore dei modi ai giochi e quiz pubblicati sulla piattaforma e che risulteranno più attivi nella condivisione dei contenuti, saranno premiati nell’ambito di un concorso indetto dalle associazioni. Informazioni a portata di App Le informazioni saranno sempre a portata di clic anche per i consumatori più digitali grazie a due app scaricabili gratuitamente sia su sistemi iOS che Android: la prima realizzata per il target 10-15 anni, sarà un videogioco che veicolerà tutti i più importanti messaggi dell’iniziativa ed avrà come caratteristica principale la condivisione di informazioni sui social network. La seconda, destinata ad un target 16-40 anni, sarà un’interfaccia che illustrerà i pericoli della contraffazione. Un filo diretto per le segnalazioni Inoltre, saranno aperti sei sportelli (Torino, Venezia, Roma, Napoli, Bari e Catania) e uno sportello virtuale (i cittadini possono avere un filo diretto con gli operatori scrivendo a sportello@iosonoriginale.it), che offrono informazioni e consulenza in materia di contraffazione e di tutela della proprietà industriale in favore dei consumatori. Gli eventi Nel secondo anno di attività, poi, si avvierà una campagna di comunicazione nazionale con l’organizzazione di 20 eventi territoriali presso outlet, centri commerciali, sagre, spa, discoteche ed altri luoghi di aggregazione per diffondere i contenuti e i materiali prodotti nell’ambito del progetto. La newsletter per essere aggiornato sulle notizie riguardanti la contraffazione Infine, sarà costituito un osservatorio finalizzato alla rilevazione ed al monitoraggio di notizie nazionali ed internazionali sul fenomeno della contraffazione e diffuso attraverso la produzione di una newsletter bimensile. I destinatari delle newsletter saranno i soci delle associazioni proponenti, i cittadini iscritti al sito del progetto, alle pagine web e social network delle stesse associazioni, i contatti degli sportelli e degli eventi, le possibili mailing list degli stakeholder e degli organismi della rete costruita.   Per ulteriori informazioni si può visitare anche il sito del Ministero dello Sviluppo economico – Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione. Guarda il sito iosonoriginale.it Seguici anche su Facebook www.facebook.com/iosonoriginale

Presentazione finestra interattiva

 
Condividi su: