Il notaio risponde su… recesso contratto di convivenza

Redazione UNC
19 Maggio 2020
Condividi su:
Esiste una facoltà di recesso per il contratto di convivenza? Le parti possono riservarsi, con apposite clausole inserite nel contratto di convivenza, la facoltà di recesso. L’esercizio della facoltà di recesso potrà, a seconda di quanto pattuito dalle parti:
  • essere totalmente libero ovvero essere subordinato al verificarsi di determinati eventi o condizioni;
  • essere gratuito o essere subordinato al pagamento, all’altra parte, di un corrispettivo (multa penitenziale).
Fonte: Consiglio nazionale del notariato
Condividi su: