Il notaio risponde su… diritti dei conviventi

Redazione UNC
29 Novembre 2016
Condividi su:
Al convivente spettano diritti sulla casa adibita a residenza comune? No, al convivente non è riconosciuto alcun diritto sulla casa adibita a residenza comune, sia essa di proprietà del partner o sia da lui detenuta a titolo di locazione, salvo che nei seguenti casi, nei quali la Corte Costituzionale ha riconosciuto al convivente: – il diritto di subentrare nel contratto di locazione, in caso di morte del conduttore; – il diritto di subentrare, in caso abbia in affidamento i figli, nel contratto di locazione in essere qualora cessi la convivenza. Si può ovviare al mancato riconoscimento di diritti sulla casa di proprietà di un convivente, trasferendo all’altro: – un diritto di comproprietà sulla casa; – oppure un diritto reale di godimento (usufrutto o abitazione) sulla casa stessa. Guida “Convivenza” Consiglio Nazionale del Notariato
Condividi su: