Rimborso del biglietto del treno: ecco come ottenerlo

Rimborso del biglietto del treno per ritardi e cancellazioni dovuti all’ultima ondata di gelo? Trenitalia e Italo-Ntv spiegano come ottenerlo. Dal 26 febbraio il freddo e la neve portati dal Burian, il vento proveniente dalla Siberia, hanno causato disagi a tanti italiani che avevano in programma viaggi in treno. C’è chi è stato costretto a lunghe attese nelle stazioni, chi è rimasto bloccato nel vagone per ore e chi, alla fine, si è dovuto arrendere posticipando la propria partenza. Per limitare i danni subiti dai loro viaggiatori, Trenitalia e Italo-Ntv hanno deciso di garantire il rimborso dei biglietti. Ecco come è possibile avere restituiti i soldi spesi.

TRENITALIA

Per chi ha viaggiato con Trenitalia e, a causa delle pessime condizioni metereologiche, ha dovuto rinunciare al viaggio, è previsto il rimborso integrale del biglietto non utilizzato, indipendentemente dall’avvenuta soppressione del treno. C’è tempo fino al prossimo 31 marzo per fare richiesta di rimborso.

Per chi, invece, ha viaggiato è previsto un indennizzo che sarà pari al 100% del prezzo del biglietto per ritardi pari o superiori alle tre ore, al 50% per ritardi di almeno 120 minuti e al 25% per ritardi compresi tra i 60 e i 119 minuti. Ci sono 12 mesi di tempo per ottenere l’indennizzo. Il cliente potrà scegliere se avere in cambio un bonus, riavere indietro i contanti se ha pagato con contanti oppure ricevere un riaccredito se ha pagato con carta di credito. Un bonus del 25% del prezzo del biglietto, da utilizzare entro 12 mesi per l’acquisto di un nuovo ticket, è inoltre previsto per chi ha subito un ritardo dai 30 ai 59 minuti di ritardo.

Rimborsi e indennizzi possono essere richiesti in tre modi: sul sito di Trenitalia (www.trenitalia.com) o utilizzando l’app per i biglietti acquistati online; telefonando al call center o compilando il web form disponibile sempre sul sito di Trenitalia; rivolgendosi a qualsiasi biglietteria o all’agenzia di viaggio dove è stato acquistato il biglietto.

Regionali

Trenitalia ha disposto, inoltre, il rimborso integrale per tutti i biglietti di corsa semplice regionali non utilizzati, che hanno come origine e/o destinazione una delle stazioni delle seguenti regioni (anche con estensione regionale) e validi per i giorni indicati:

  • Dal 26 febbraio al 1° marzo 2018: Abruzzo – Campania – Lazio – Marche – Molise – Umbria;
  • Per il giorno 1° marzo 2018: Piemonte – Valle d’Aosta;
  • Dal 1° al 3 marzo 2018: Emilia Romagna – Friuli V.G. – Veneto – Liguria – Toscana.

I viaggiatori potranno presentare la richiesta entro domenica 11 marzo 2018 presso le biglietterie e le agenzie di viaggio che hanno emesso il biglietto oppure scrivere alla Direzione Regionale di riferimento allegando il biglietto originale (tagliando cartaceo o stampa del PDF se si tratta di un biglietto elettronico).

ITALO-NTV

I clienti di Italo-Ntv possono richiedere il rimborso del biglietto del treno, o concordare una nuova soluzione di viaggio, chiamando il numero di Pronto Italo 06-0708. Per ritardi superiori ai 60 minuti il viaggiatore non dovrà fare alcuna richiesta: l’indennizzo del 50% del prezzo del biglietto verrà infatti riconosciuto automaticamente entro l’11 marzo con un riaccredito erogato tramite Credito Italo, con un voucher oppure, per gli iscritti al programma “Italo Più”, tramite il Borsellino Italo. Per ritardi superiori ai 120 minuti è invece previsto l’indennizzo del 100%, che verrà corrisposto anche in caso di rinuncia al viaggio.

Autore: Rocco Bellantone
Data: 9 marzo 2018

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

daniela apollonio

se un passeggero a causa di malessere e febbre non ha potuto partire, per quale motivo non viene rimborsato il biglietto del treno non usufruito nonostante abbia presentato certificato medico alla biglietteria?

Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online