Cani in spiaggia, sì o no?

Attualmente, nessuna legge nazionale regolamenta l’accesso degli animali alle spiagge libere e alle acque demaniali. Pertanto, in assenza di espliciti divieti regionali, comunali o delle autorità marittime valgono le regole generali che prevedono l’obbligo di guinzaglio e/o museruola.

Ma è, dunque, importante informarsi sull’esistenza di provvedimenti locali.

Nel 2018, ad esempio, la Regione Emilia Romagna ha emanato un’Ordinanza (N. 1/2018) con cui ha previsto che i Comuni, nelle zone di spiaggia libera, possono individuare le aree dove è consentito l’accesso dei cani sulla battigia e nello specchio d’acqua antistante, purché i cani stessi siano in regola con tutte le prescrizioni di legge e purché non siano pericolosi né arrechino disturbo alla quiete pubblica.

Come nel caso dei giardini e parchi pubblici, comunque, gli eventuali divieti devono essere proporzionati e ben motivati e circostanziati, formalmente corretti nonché chiaramente comunicati all’utenza, per essere considerati legittimi.

Sono sempre esclusi dalle limitazioni di accesso o cani di salvataggio impegnati per i servizi di salvamento e i cani guida per non vedenti.

È interessante ricordare che la giustizia amministrativa si è espressa anche a proposito dell’accesso dei cani alle spiagge, precisando che, l’esistenza di aree attrezzate dove si possono portare gli animali non apre alla facoltà di condurre i cani su tutto l’arenile, sempre per questioni igieniche e di pulizia.

Il titolare della concessione su una spiaggia può vietare l’accesso agli animali nel proprio lido e stabilimento balneare o, al contrario, può chiedere al Comune un’autorizzazione a consentirne la presenza.

Articolo realizzata in collaborazione con il portale animalidacompagnia.it 

Autore: Paola Fossati
Data: 2 ottobre 2018

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Anna Maria Cerutti

Sui mezzi pubblici urbani ed extraurbani gli animali DOVREBBERO PAGARE regolarmente IL BIGLIETTO e prima di farli salire i proprietari dovrebbero far sì che il loro sedere sia perfettamente PULITO.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online