Ho risolto con Unc: rimborso di 2500 euro per carta clonata

Lo sai che cosa fa concretamente per te l’Unione Nazionale Consumatori? Non siamo diventati pazzi, né abbiamo una crisi di identità, ma ci siamo accorti che non tutti quelli che ci seguono (sui social, in newsletter, ma anche i nostri stessi soci!) sono realmente consapevoli della funzione delle associazioni dei consumatori.

Per spiegarlo non useremo slogan o giri di parole, ma racconteremo in questo spazio alcune delle storie che gli esperti di consumatori.it risolvono ogni giorno. Questo infatti è il primo compito della nostra associazione: risolviamo i tuoi problemi, anche quelli per cui non hai voglia di combattere o pensi che sia una battaglia già persa!

 

Rimborso della carta clonata: duemila euro scomparsi sul conto

Il signor Francesco si rivolge al nostro sportello Banche nel mese di Gennaio in quanto si era accorto da un estratto conto di una spesa di 2560 euro che non aveva autorizzato. Non solo il consumatore raccontava di non aver ricevuto l’sms di alert che l’emittente della sua carta garantisce per spese superiori ai 200 euro (a proposito è molto importante attivare questa funzione!), ma quella spesa andava addirittura ad esaurire il plafond di utilizzo mensile della carta, contrattualmente individuato in €2.600 euro.

Senza contare che spese del genere sono inconsuete per Francesco che solitamente preleva o spende non più di 200 euro, per cui si tratta di una circostanza anomala che avrebbe dovuto attivare una tutela preventiva da parte della banca.

Il signor Francesco era convinto di aver perso il suo denaro e si è rivolto al nostro sportello Banche come ultima spiaggia, prima di arrendersi all’evidenza di essere stato truffato… ma come gli hanno spiegato i nostri esperti, in casi come questo per ottenere il rimborso delle somme sottratte a seguito della clonazione della carta di credito o del bancomat, il consumatore può rivalersi sulla banca o sul circuito della carta di credito, che sono da ritenersi responsabili della cifra non autorizzata.

Grazie al nostro intervento, dunque, il consumatore ha riavuto il suo denaro ancor prima di portare la causa di fronte all’Arbitro bancario!

 

Questo il messaggio del signor Francesco ai nostri esperti:

“Non posso che  congratularmi vivamente  con il  pool del vostro servizio legale per la efficienza dimostrata  e per la  presentazione così completa efficace  e oltremodo documentata.

Vi ringrazio ancora di tutto cuore.”

 

Rivolgiti a noi!

Hai anche tu un problema con spese non autorizzate sul tuo conto? Ti hanno clonato la carta e non sai cosa fare? Hai ricevuto uno strano messaggio che sembra arrivare dal tuo istituto di credito? Per questi e altri problemi contattaci attraverso il nostro SPORTELLO BANCHE, potresti essere tu il prossimo protagonista di “Ho risolto con UNC”!

Autore: Simona Volpe
Data: 20 aprile 2021

 

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma