ALITALIA – Ora basta

commenta  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 12 novembre 2008 – “L’Alitalia e gli aeroporti non possono essere ostaggio di poche centinaia di persone, che violano le regole e danneggiano pesantemente sia i viaggiatori sia gli altri lavoratori della Compagnia. La misura è colma: non è un caso che l’80 per cento dei partecipanti al sondaggio quotidiano di Sky Tg24 condivide l’ipotesi di licenziare i lavoratori di Alitalia che ieri hanno scioperato”.  E’ quanto dichiara  Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

“E’ stata dilapidata negli ultimi anni una montagna di denaro  – conclude Massimiliano Dona – che ha inciso notevolmente sul bilancio dello Stato. E’ sacrosanta perciò la precettazione disposta dal Ministro Matteoli e non è certo da escludere la possibilità di altre sanzioni”.

 “Gli italiani – conclude Dona – devono avere un servizio efficiente a prezzi giusti. E’ per questo motivo che la Cai deve aprire un  confronto serrato non solo con i sindacati che hanno  sottoscritto l’intesa, ma anche con le associazioni dei consumatori che rappresentano i diritti degli utenti”.

Roma, 12 novembre 2008

Cerca un altro comunicato

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori