APPLE: Ue, 13mld benefici fiscali, Irlanda li recuperi

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Secondo l’Unione Nazionale Consumatori è assurdo che soldi finiscano in Irlanda. 

Roma, 30 agosto 2016 – Secondo la commissaria Ue alla concorrenza Margrethe Vestager l’Irlanda avrebbe garantito alla Apple la cifra record di 13mld di euro di benefici fiscali illegali secondo le regole Ue sugli aiuti di Stato e ora deve recuperarli.

“E’ assurdo che a beneficiare di questa decisione Ue sia l’Irlanda stessa e non gli altri paesi Ue che sono stati danneggiati dal trattamento fiscale di favore applicato da Dublino alla Apple. Tanto più se questo Paese, come annunciato dal ministro delle Finanze Michael Noonan, invece di essere contento di incassare 13 miliardi, presenta addirittura appello contro questa decisione dinanzi alla Corte europea. Siamo al paradosso!” commenta Massimiliano Dona, segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Per questo il Governo italiano ha ora il dovere, nonché l’imperativo morale, come suggerito dalla stessa Vestager, di recuperare le tasse sui prodotti venduti in Italia, chiedendo i dati raccolti durante l’inchiesta Ue” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online