BANCHE VENETE: vittoria per i risparmiatori

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Tribunale di Palermo condanna Intesa Sanpaolo a risarcire il danno subito.

Roma, 18 novembre 2020 – Vittoria dell’Unione Nazionale Consumatori a tutela dei risparmiatori. Una sentenza del Tribunale di Palermo condanna Intesa Sanpaolo, quale banca incorporante Banca Nuova, a risarcire integralmente due coniugi ai quali quest’ultima aveva venduto 150.000 euro di azioni emesse dalla Banca Popolare di Vicenza, accogliendo in pieno la domanda sul presupposto che ai risparmiatori non sono state rese le informazioni dovute sulle reali caratteristiche delle azioni. Insomma, i consumatori non erano stati messi in grado di adottare una scelta di investimento consapevole.

“Centocinquantamila euro di risparmi traditi tornano ai legittimi proprietari” afferma l’avv. dell’Unione Nazionale Consumatori, Valentina Greco, che ha seguito la causa.

“Abbiamo ottenuto una vittoria su tutta la linea. La soddisfazione è ancora più grande se si pensa che quelli erano gli unici risparmi dei due coniugi sui quali contare in un periodo così difficile” conclude Greco. 

Anche per chi ha acquistato per il tramite di Banca Apulia valgono le stesse considerazioni.

I risparmiatori che desiderano riceve assistenza possono inviare un’email a segnalazioni@consumatori.it indicando nell’oggetto “BANCHE VENETE”.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma