CORONAVIRUS: Governo stanzia 25 mld per l’emergenza, ma misure insoddisfacenti

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Ottima notizia 25 miliardi, ma misure finora emerse sono insoddisfacenti per famiglie e consumatori.

Roma, 16 marzo 2020 – “Ottima notizia. Lo stanziamento di 25 miliardi è sicuramente consistente, pari ad una manovra di bilancio. Il problema, però, sono le misure previste. Se per le aziende ci sono misure importanti, gli aiuti finora emersi per le famiglie ed i consumatori sono deludenti ed insoddisfacenti” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la notizia, resa nota dal ministro Roberto Gualtieri, che il Governo ha deciso di utilizzare tutto l’indebitamento netto autorizzato dal Parlamento di 25 miliardi per l’emergenza Coronavirus ed il decreto “cura Italia”.

“Ci domandiamo, ad esempio, perché chi ha figli fino a 12 anni potrà chiedere un congedo parentale solo fino a un massimo di 15 giorni e non per tutto il periodo in cui sono stati sospesi i servizi educativi per l’infanzia o le scuole e poi perché è prevista un’ìndennità pari al 50% della retribuzione e non al 100%” prosegue Dona.

“Non sappiamo che fine abbia fatto la proposta di abolizione degli oneri di sistema per luce e gas. Speriamo che il provvedimento sia rimasto” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Vuoi l’offerta di luce e gas più conveniente ed essere sempre tutelato?