CORONAVIRUS: uscite con bimbi solo per necessità e salute

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Governo chiarisce su uscite bimbi. Ma ora Circolare da rifare.

Roma, 1 aprile 2020 – “Bene, il presidente del Consiglio Conte ha finalmente chiarito che i minori possono uscire con un genitore, ma solo per situazioni di necessita e salute, ad esempio se la madre deve uscire a fare la spesa al supermercato, cioè esattamente come è sempre stato” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Insomma, non si deve tenere conto della Circolare del 31 marzo che, di fatto, autorizzava a fare anche una passeggiata, purchè vicino a casa. Naturalmente, visto che le conferenza stampa o le note del Viminale non hanno alcun valore legale, sarebbe ora bene che la Circolare fosse rivista, così da uniformarla alla nota di precisazione del Viminale delle ore 10 e 3′ di oggi e a quanto detto ora da Conte” prosegue Dona.

“Tutto dipende da una parola usata nella circolare, inoltre, che aggiungeva a necessità e a salute un terzo motivo, l’uscita con i minori. La nota di stamane rettificava, sostituendo inoltre con purché. Ora Conte chiarisce in via definitiva” conclude Dona.

Ecco il testo della circolare: “per quanto riguarda gli spostamenti di persone fisiche, è da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione. La stessa attività può essere svolta, INOLTRE, nell’ambito di spostamenti motivati da situazioni di necessità o per motivi di salute”.

Ecco il testo della nota di precisazione del Viminale:la possibilità di uscire con i figli minori è consentita a un solo genitore per camminare PURCHÉ questo avvenga in prossimità della propria abitazione e in occasione spostamenti motivati da situazioni di necessità o di salute. Per quanto riguarda l’attività motoria è stato chiarito che, fermo restando le limitazioni indicate, è consentito camminare solo nei pressi della propria abitazione”.

Dichiarazione del presidente del Consiglio:  “Non abbiamo affatto autorizzato l’ora del passeggio coi bambini. Abbiamo solo detto che quando un genitore va a fare la spesa si può consentire anche l’accompagno di un bambino. Ma non deve essere l’occasione di andare a spasso e avere un allentamento delle misure restrittive”.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma