DEF: Italia cenerentola della crescita

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Secondo una bozza del Def, il Pil in Italia nel 2016 crescerà soltanto del +1,2%; il nostro Paese è terzultimo in Europa in termini di crescita.

Roma, 8 aprile 2016 – Nel 2016 il Pil italiano si attesterà all’1,2%, contro la precedente stima di +1,6%. Lo si legge in una bozza del Def.

Il nostro Paese è terzultimo in Europa in termini di crescita. Peggio di noi solo Grecia e Finlandia. Il Pil in volume, lo scorso anno è salito dello 0,8% (la stima del Def era +0,9%), contro una media dell’UE a 28 dell’1,9% e dell’Eurozona dell’1,6%. In pratica in Italia si cresce la metà rispetto agli altri paesi dell’Eurozona. Germania è cresciuta dell’1,7% e 10 paesi avuto un balzo superiore al 3%.

“Per questo è un fatto molto grave che il Governo continui ad abbassare le previsioni sulla crescita, stime poi ulteriormente  ridimensionate dai dati reali. Il nostro Paese è destinato a restare la Cenerentola d’Europa se il Governo non metterà al centro della sua azione una riforma del Fisco che metta al centro il rilancio della capacità di spesa del ceto medio” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online