ENERGIA: su maxi rincari Governo senta i consumatori

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Il Governo sta riscrivendo il metodo di calcolo bollette per evitare il maxi aumento di ottobre su luce e gas. Bene, ma vanno sentiti i consumatori.

Roma, 16 settembre 2021 – “Bene, ottima notizia, ma sentite anche le associazioni di consumatori che da decenni fanno proposte inascoltate e che rappresentano le famiglie che in questi anni hanno pagato quelle bollette astronomiche” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l’annuncio del ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, che il Governo in queste ore sta riscrivendo il metodo di calcolo delle bollette energetiche.

“Decidere, come nel precedente trimestre, di destinare i proventi delle aste di mercato dei permessi di emissione di CO2 all’abbassamento delle bollette, è doveroso, ma non basta. Vanno eliminati gli oneri di sistema dalle bollette, spostandoli sulla fiscalità generale. Va ridotta l’Iva sul gas al 10% sull’intero consumo e non solo sui primi 480 Smc annuali come è attualmente” conclude Vignola.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma